Opere


Opere in pittura: vengono usati come supporti le tele e le tavole in legno, con l’uso del colore acrilico, soprattutto per quanto riguarda il soggetto del fiore ed il ritratto.

Opere Adua Biagioli

o il genere più astratto delle Maschere che si prestano all’uso di un colore energico e facile da stendere e da asciugare.

I Quadri di Fiori, vengono eseguiti con una pennellata fluida, mai scendendo nel particolare e sempre nuova a seconda del tipo di fiore che scelgo di rappresentare, traendo spunto da quello che vedo e talvolta da quello che immagino di vedere direttamente sul supporto. Quasi sempre, per questo genere, non viene da me mai eseguito un disegno preliminare, ma il fiore viene abbozzato  direttamente sulla tavola, intonato al fondo il cui colore è stabilito ancora prima della composizione.

In generale, per quanto riguarda le Maschere, non vi è un disegno preliminare abbozzato se non che, l’uso di schizzi e linee che occorrono per mantenere una proporzione con il tutto.  Quello che si intende rappresentare non è quella maschera rispetto ad un’altra, ma l’emozione che un tipo di maschera nel suo misterioso sguardo intende suscitare. Il soggetto dunque, non è studiato nella tecnica, quanto nella sua dimensione originale ed emotiva, di volta in volta ravvivato da colori e gesti differenti, arricchiti dal colore.

Diverso è il caso dei Paesaggi, sempre poco particolareggiati, per i quali prendo spunto da ciò che mi colpisce in un qualsiasi momento dentro un qualsiasi luogo, anche se la predilezione è il paesaggio marino. Questo soggetto si presta per me soprattutto per la pittura ad olio.

La ritrattistica, partendo da uno studio di bozza preliminare e di disegno studiato nei suoi gesti e proporzioni, con il tempo è diventata una vera sfida, sia per quanto riguarda l’uso della scelta del colore, soprattutto in quanto vi sono larghe campiture in bianco da riempire con l’occhio e con il colore, sia per quanto riguarda la scelta dei soggetti di volta in volta stabiliti prendendo spunto da quello che sento osservando ciò che mi circonda, persone ed immagini.

La mia attenzione non è sul particolare, quanto sull’espressione dello sguardo degli occhi dei soggetti scelti, e sul loro modo di porsi sulla tela o sulla tavola: attraverso le diverse posizioni, movimenti e gesti, si può aprire un mondo rivolto a captare le emozioni che abbiamo dentro di noi. Ogni volto può essere un modo per conoscere quello che ci piace, una ricerca mai finita di quanto l’uomo si presti alla posa, alla sceneggiatura ed alla bellezza.

Se ti vuoi mettere in contatto con me e vuoi saperne di più sulle mie opere, puoi farlo subito da questa pagina.



Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusVisit Us On Instagram