Il sigillo perduto del papa – Andrea Bolognesi

Il sigillo perduto del papa – Andrea Bolognesi     “L’aveva fatta vestire con abiti da uomo e l’aveva portata con sè con l’idea di farla passare per il suo servo. Le aveva detto scherzando <<avrai due nomi: Lucilla per me, Gisulo per tutti gli altri, che non devono sapere che sei una donna“. Siamo negli anni 753/754, i longobardi hanno occupato...
Continua a Leggere

Tempo di carta. Valori semplici. Poesie e brevi componimenti in prosa – Le gocce di vastità di Rossana Melani

  Tempo di carta. Valori semplici. Poesie e brevi componimenti in prosa – Le gocce di vastità di Rossana Melani   “Io credo che non è poi così necessario indagare sulla poesia e ancor meno su di me, come poetessa. Preferisco affidarmi, alla poesia, rispettarne il mistero che poi è quello della vita, dell’amore, della morte. In verità le poesie hanno ancora molto da dire pure...
Continua a Leggere

OCTAVARIUM – OMNIA VINCIT AMOR, ET NOS CEDAMUS AMORI – Il nuovo romanzo di ALESSANDRO MOSCHINI

OCTAVARIUM – OMNIA VINCIT AMOR, ET NOS CEDAMUS AMORI IL NUOVO ROMANZO DI ALESSANDRO MOSCHINI <<Guarda amore>> disse l’uomo con un sorriso gonfio di soddisfazione dietro alla sua truzza abbronzatura artificiale fatta di ore ed ore di solarium. Il bambino sorrise in preda all’eccitazione. Aveva già visto questa scena altre volte. Il pitone vide il topo e sinuoso si avvicinò a...
Continua a Leggere

Donatella Moica – “La forma della neve”. Romanzo

Donatella Moica – “La forma della neve”.  Romanzo “Abbiamo tutti bisogno di un legame con la nostra storia. E, prima o poi, dobbiamo farci i conti”. La lettura dell’ultimo romanzo dell’intraprendente scrittrice Donatella Moica, dal titolo “La forma della neve” va oltre l’ assaggio intelligente di pillole di verità, tratte dall’essenza di esperienze ricche e vitali, che...
Continua a Leggere

I Violini di Persefone – L’arte di entrare nelle ‘umane’ dimensioni

Leggendo “I violini di Persefone” di Federica De Filippo, mi ha colpito il senso magico e misterioso che aleggia su ogni testo poetico. Sarà che già il titolo è anticipatore di qualcosa di riferito alle tre sezioni che strutturano il libro, questo raro oggetto culturale, che si avvale delle note musicali de “Il sogno”, de “L’invisibile” e de “Il divino”, o forse che sia,...
Continua a Leggere